Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
Istituto Confucio Firenze
Home page > Eventi e attività > Eventi e attività 2016 > Incontro di studio sulla didattica della lingua cinese e ai cinesi

Incontro di studio sulla didattica della lingua cinese e ai cinesi

immagine

 

Martedì 26, il Dipartimento di lingue, letterature e studi interculturali dell'Università degli Studi di Firenze in collaborazione con l'Istituo Confucio di Firenze ha organizzato un Incontro di studio sulla didattica della lingua cinese e ai cinesi.

L'incontro, che ha visto la partecipazione di numerosi studenti dell'ateneo fiorentino e dell'Università di Wenzhou,si è articolato in tre momenti. La prima a prendere la parola è stata la prof.ssa Maria Omodeo, con un intervento intitolato "Difficoltà dei sinofoni nell'apprendimento dell'italiano" e incentrato sull'ordinamento scolastico in Italia e relativa legislazione, con particolare riferimento alle modalità di inserimento e integrazione di bambini e ragazzi stranieri o di seconda generazione.

Ricca di una preziosa esperienza maturata in classe, la professoressa Omodeo ha anche posto l'accento sulle difficoltà di tipo psicologico che possono intervenire e rallentare il processo di apprendimento linguistico.

 

 

 

Nel secondo intervento "Difficoltà dei figli di sinofoni in Italia nello studio del cinese standard", Xu Min, dottoranda dell'Università di Wenzhou (RPC), ha condiviso la propria esperienza di insegnante a figli di sinofoni nella Scuola di cinese istallata a Firenze, sottolineando alcune delle difficoltà più comuni che i discenti si trovano ad affrontare e propronendo soluzioni e indicazioni per facilitare l'apprendimento della lingua mandarina.

Nonostante molti di questi studenti non abbiano problemi per quanto riguarda la produzione orale e la comprensione, la distinzione dei toni così come la scrittura cinese costituiscono spesso un ostacolo a una conoscenza complessiva del cinese standard. Yu Ping, docente di lingua cinese proveniente dall'Università di Laval (Canada) ha quindi chiuso l'incontro con un intervento dal titolo "Difficoltà dei sinofoni nello studio del francese" mettendo in luce le difficoltà più rilevanti per gli apprendenti cinesi a livello fonologico e morfo-sintattico.

Alla fine delle relazioni, si è assistito a un vivace dibattito tra le relatrici e il pubblico, che ha interessato in particolare i differenti approcci e politiche linguistiche  in Italia e all'estero per l'inserimento e la scolarizzazione degli stranieri.

 

 

 

 
ultimo aggiornamento: 29-Apr-2016
Unifi Home Page

Inizio pagina